Spread the love

Il ruolo del Gadegt brandizzato

Costruire una strategia marketing efficace, soprattutto oggi, significa prendere in considerazione tutti i luoghi in cui il potenziale cliente possa entrare in contatto con l’azienda, con l’obbiettivo di predisporre un’esperienza più unica e personalizzata possibile.

Tuttavia con l’avvento di Internet ed in particolar modo delle piattaforme social, le grandi aziende, le grandi multinazionali, non hanno abbandonato le modalità di promozioni offline, rendendole sicuramente più funzionali per migliorare la reputazione del brand.

In tutto questo, basti pensare al ruolo dei gadget aziendali. Ormai di gadget ne abbiamo di tutti i tipi come le borracce, le tazze MUG, le chiavette usb, tutti prodotti ottimali per fidelizzare i clienti già acquisiti o per attrarre i nuovi. Tutto questo è semplicemente spiegato attraverso la psicologia: ovvero, ottenere un riconoscimento gratuito genera nelle persone un senso di gratitudine che le spinge a ricambiare il favore. Cioè, a finalizzare un acquisto.

Come scegliere i gadget aziendali con cui promuoversi ?

Ovviamente non tutti i gadget sono uguali, c’è ne sono dei più variegati. Per essere funzionali alla strategia marketing messa in atto, il gadget deve essere in grado di rappresentare un valore aggiunto. In questo senso, le aziende che intendono promuoversi attraverso i gadget personalizzati non devono stupire per le dimensione dell’oggetto regalato o per il materiale con cui è stato realizzato, ma devono suscitare nel cliente un senso di soddisfazione prima e di riconoscenza dopo.

In questo universo di possibilità tra cui scegliere è bene selezionare l’oggetto che rifletta i valori dell’azienda e che sia coerente con i prodotti offerti. Anche se effettivamente non esiste un’unica regola oppure una ricetta stabilita per tutti, la scelta dell’omaggio deve sempre tenere conto comunque di almeno 3 elementi:

-Della brand identity, cioè di tutte le caratteristiche che concorrono a creare l’immagine di marca;

-Di ciò che si intende comunicare con il gadget stesso;

-Del target a cui il gadget è destinato.

Quindi, qualsiasi sia il gadget promozionale individuato per i clienti, è fondamentale che il logo dell’azienda sia messo bene in risalto. Così facendo, rimarrà indelebile nella mente di chi lo guarda.

La classifica dei gadget !

I gadget sono stati suddivisi in 5 macro-categorie, questa la speciale classifica:

1-Abbigliamento al primo posto con le t-shirt personalizzate, i cappellini brandizzati, le polo, le felpe e non solo;

2-Salute e bellezza medaglia d’argento per gli oggetti utili per la salute e la bellezza, le trousse da borsetta, specchietti, prodotti vari;

3-Tecnologia si piazza al terzo posto. Spiccano in questa categoria le chiavette usb, smart finder, power bank, casse bluetooth e i diversi accessori per lo smartphone;

4-Tazze e borracce sono appena giù dal podio, con quest’ultime molto funzionali per promuovere l’immagine di un’azienda attenta al tema dell’ecosostenibilità;

5-Borse e accessori da viaggio. : seppur il 2020 abbia notevolmente limitato la libertà negli spostamenti, ancora molto popolari sono i gadget utili durante i viaggi, come i kit con mascherina o i flaconcini per liquidi da aereo.